Il Giorno: “Cibo e musica nell’estate di Mare”

17 Giugno 2016

­ MILANO ­ LA CASCINA Torrette di Trenno spalanca le porte alla città: riqualificata, nei suoi 1.700 metri quadri ospita spazi per il lavoro condiviso, altri dedicati alla formazione, a residenze artistiche e ai progetti del territorio, due sale prove musicale e un cortile comune che sarà dotato di servizi gratuiti grazie a una campagna di crowdfunding (attiva fino a domani).

Oltre a un bar, cucina con birreria artigianale e ristorante. Questo è il Mare culturale urbano, centro di produzione artistica fiorito in via Gabetti 15, periferia ovest della città. Così un gioiello rurale del '600, di proprietà del Comune, è tornato a rivivere. È il tassello finale dell' intervento di Housing sociale Cenni di Cambiamento. L' assessorato all' Urbanistica ha assegnato la struttura in diritto di superficie a InvertiRE SGR, con l' obbligo d' intervento di restauro conservativo e l' impegno di dedicarne gli spazi ad attività socio­culturali. Mare ha

ottenuto la gestione, con un affitto commerciale agevolato. E ieri è stata presentata ufficialmente la stagione estiva "dopo andiamo al mare?" in programma da martedì prossimo all' 11 settembre, «che prenderà il via con una grande festa di apertura», spiega Paolo Aniello, tra i fondatori (nella foto) proprio martedì 21 dalle 18.30: Mare si trasformerà in un palcoscenico diffuso su cui si alterneranno musica live, su vinile ed elettronica, piatti preparati dalle associazioni del quartiere (tra cui Vivere San Siro), video proiezioni e installazioni. Alle 20.30 ci sarà la performance della cantautrice urban­soul Marianne Mirage. Per tutta l' estate, gli spazi di Cascina Torrette e la piazza di Cenni di Cambiamento diventeranno "un' arena". Ce n' è per tutti i gusti: quasi 60 spettacoli di cinema all' aperto in cuffia, dodici spettacoli tra teatro, danza, opera pocket, teatro per ragazzi, nuovo circo, quattro concerti di jazz (in collaborazione con Cernusco Jazz), un campo estivo per bambini "Il futuro era ora!", dal 25 al 31 luglio. Ancora: ballo liscio con Claudio Merli tutti i venerdì pomeriggio e Milonga tutti i venerdì sera con l' Associazione Milano Tango e culture, un percorso di sette appuntamenti curato da "donpasta" tra cibo, arte e società: United Food of Milano. E poi tre giorni dedicati alla multiculturalità, in collaborazione con il Festival Contaminafro 2016 (Aspettando Contaminafro). Per informazioni: maremilano.org.

Marianna Vazzana

Fonte: Il Giorno